Cucina

Cucina coreana: un modo alternativo di mangiare

mangiare-cucina-coreana-704x286

Variare a tavola è la regola base per una vita sana e longeva e a tal proposito oggi vogliamo fare una piccola analisi su quella che è la cucina coreana, piacevole e completa allo stesso tempo. Si tratta di una dieta piuttosto povera da un punto di vista economico ma ricca di elementi come le proteine, nonché di piatti importanti come il riso e il pesce.

Generi di cibo coreano

Quando parliamo di cucina coreana emergono essenzialmente due alimenti base: pesce e riso. In Corea, il pesce lo possiamo trovare in tutte le sue varietà presso i mercati rionali, tra cui: ostriche, gamberi, polpi, granchi e calamari. Può essere preparato al vapore, in zuppa o grigliato. nei tipici ristoranti coreani si può trovare di tutto, dalla carne al pesce, dal maiale al pollo, accompagnati da salse del luogo come quella di soia, l’aceto di riso, lo zenzero, l’olio di sesamo e l’aglio.

Piatti tipici coreani

Tra i piatti tipici coreani possiamo citare:

  • il piatto principale coreano, chiamato zuppa di noodles con grano saraceno
  • l’Udon, ossia spaghetti di riso o di grano
  • il tukbaege preparato in un contenitore d’argilla e composto da carne e pesce unito a tofu e patate
  • il Kimchi è una verdura marinata immancabile ogni volta che ci si siede a tavola. La sua realizzazione avviene utilizzando il cavolo di napa, il ravanello o il cetriolo. Per la marinatura delle verdure i coreani utilizzano il peperoncino rosso, lo zenzero, il sale, il brodo di pesce e l’aglio. A questo punto la verdura viene chiusa e lasciata a fermentare.

Per gustare profumi e sapori dei piatti coreani bisogna entrare in un ristorante e sedersi a tavola. Nel menù troverete sempre il riso bianco e la carne. I coreani prestano molta attenzione anche alla disposizione dei piatti sulla tavola e al modo in cui vengono presentati e serviti. Un motivo in più per assaggiare almeno una volta nella vita la cucina coreana.

Annunci