Varie

Divieti e obblighi di un conducente taxi

divieti e obblighi del conducente taxi

Dunque, dal momento che sono veramente tante le persone che prendono il taxi allora ho pensato bene di stilare una classifica di obblighi e divieti che un conducente taxi deve avere per svolgere regolarmente il suo servizio all’utenza. Spesso si sentono lamentele più o meno velate in merito a questa categoria di professionisti, a volte sono soltanto delle voci di corridoio, altre volte è probabile che qualcuno incappi in qualche mela marcia.
Oggi esiste un regolamento molto chiaro e da cui un conducente taxi non può esimersi perché le pene che vengono applicate sono piuttosto severe. Questo è il regolamento Comunale che tutti i comuni d’ Italia hanno. Ebbene, tale regolamento disciplina non solo gli obblighi e divieti di un conducente taxi ma anche tutta una serie di provvedimenti disciplinari a carico del professionista se questo non rispetta le norme in esso riportate. Dentro possiamo trovare quindi il regolamento delle tariffe, il comportamento del conducente taxi, l’allestimento delle auto vetture adibite ad uso taxi, le modalità di svolgimento della professione e anche il numero di licenze che devono essere rilasciate da ogni comune e in base a quale criterio queste licenze vengono rilasciate.

Entrando nel merito dei divieti e obblighi che il conducente taxi deve seguire con disciplina è bene ricordare che un taxista deve comportarsi con civismo e cortesia nei confronti dei clienti, agevolare la salita e la discesa dal veicolo delle persone che hanno problemi di deambulazione, fornire servizio taxi ai portatori di handicap e ai suoi ausili, non può negare il servizio all’interno del comprensorio comunale, deve fornire il tragitto più vantaggioso economicamente per il cliente, deve applicare i supplementi e sconti quando essi sono previsti, non può mangiare e fumare nell’abitacolo del veicolo, deve consegnare gli oggetti smarriti dal cliente entro 24 ore dalla fine del turno di servizio. Se il suo orario di lavoro è terminato ma ha un cliente ancora a bordo, deve concludere la corsa fino a destinazione. In caso di rottura del veicolo durante il tragitto, il conducente taxi deve garantire la fine del servizio al cliente chiamando un collega che possa terminare il servizio interrotto. Ovviamente il taxista dovrà comunque farsi pagare la corsa fino al punto in cui il veicolo taxi ha avuto l’interruzione della marcia. Il conducete taxi è tenuto a rilasciare le ricevute non fiscali la dove il cliente ne faccia esplicita richiesta. Il tariffario deve essere tenuto a bordo del veicolo e a vista del cliente, comprensivo dei supplementi.

servizio taxi divieti e obblighi

Ecco, questi sono i principali divieti e obblighi che un conducente taxi deve tenere ben presenti per svolgere in maniera corretta il proprio servizio ai clienti. Nel caso in cui un cliente non fosse contento del servizio ricevuto può anche contattare l’ufficio competente del comune per eventuali reclami. Il numero di telefono deve essere ben esposto vicino al numero di licenza del taxi affinché l’utente possa vederlo agevolmente.

Annunci